Home / Novità / Il mio terzo tempo. Nel calcio e nella vita valgono le stesse regole

Archivio Cronologico

Servizi in Biblioteca

 

News Letter

Email:

Contatti

Biblioteca Comunale di Bortigali
Via Vittorio Emanuele III, 11
08012 Bortigali (Nu)
Tel. 0785 80171
Fax. 0785 80155
Email. info@bibliotecabortigali.it 

Il mio terzo tempo. Nel calcio e nella vita valgono le stesse regole

Popolarità:
80
9 voti
1 2 3 4 5
Zoom
Inserito il:
marzo 2021

Autore:
Claudio Marchisio

Casa Editrice:
Chiarelettere


La testimonianza esclusiva, ricca di episodi inediti, dell'ex campione della Juventus. Un messaggio appassionato a favore della lealtà nello sport e nella vita.

«La vittoria più grande per un calciatore è il rispetto dei tifosi avversari. Servono le qualità dell’uomo. E Marchisio le ha» – Alessandro Cattelan

In queste pagine c’è molto calcio perché il calcio è la mia vita, ma c’è anche molto della mia vita senza il calcio... c’è un pezzo di me e di quello che penso.

Fuoriclasse e "principino", come lo hanno soprannominato i compagni di squadra, in questo libro Claudio Marchisio si racconta, dai primi "tiracci casalinghi" agli esordi sui campi di calcio («avevo sei anni e un male ai piedi mai provato prima...»), fino al suo terzo tempo, con lo sport sempre al centro ma anche una sensibilità e un'attenzione a ciò che accade nel mondo che lo portano a prendere posizioni molto nette e spesso impopolari (sul razzismo, le ingiustizie, l'emergenza climatica), perché un calciatore non è solo un intrattenitore che scende in campo, appassiona il suo pubblico dando il meglio e poi, finito lo spettacolo, scompare. Lo sport ha il fantastico potere d'introdurti ai valori fondamentali della vita. Cominci pensando che ciò che conta è solo diventare il più forte e ti accorgi presto che la chiave di tutto è ben diversa, che esistono gli altri, la squadra è fondamentale, lo spogliatoio può diventare una palestra di vita, e ancora: la condivisione della sfida, l'ammirazione per quei campioni straordinari che sono riusciti a farcela partendo da ambienti e situazioni difficilissimi («ne ho conosciuti molti, Carlos Tévez, Zlatan Ibrahimović, Ronaldinho... a me è stato chiesto di impegnarmi e lavorare sodo, per loro il carico da portare è stato infinitamente più pesante»), la solidarietà e il rispetto dentro e fuori dal campo, la lealtà e l'amicizia con i compagni. Senza tutto questo non vali nulla, non sei nessuno. Ricco di aneddoti, curiosità, suggestioni e spunti di riflessione, questo libro è molto più dell'autobiografia di un grande campione, è il ritratto di un uomo con una passione irresistibile per il calcio e il desiderio di non smettere di interrogarsi sulla vita e sulla società.

Commenti e Recensioni

Rispondi



(La tua email non sarà mostrata pubblicamente.)


Codice captcha

Fare clic sull’immagine per vedere un altro captcha.


'