Home / Novità / Mio Signore

Archivio Cronologico

Servizi in Biblioteca

 

News Letter

Email:

Contatti

Biblioteca Comunale di Bortigali
Via Vittorio Emanuele III, 11
08012 Bortigali (Nu)
Tel. 0785 80171
Fax. 0785 80155
Email. info@bibliotecabortigali.it 

Mio Signore

Popolarità:
80
9 voti
1 2 3 4 5
Zoom
Inserito il:
dicembre 2021

Autore:
Balbara Alberti

Casa Editrice:
Marsilio


Barbara Alberti, partendo da La Madre Santa di Leopold von Sacher-Masoch scrive un romanzo vorticoso che racconta le bassezze da cui nessuno è immune e la libertà che scaturisce dal dare e ricevere amore, e scrive un romanzo commovente e intimo, religioso e politico, in una lingua che canta e grida come tutti i dialetti italiani.

«Un libro davvero bello di una collana deliziosa, che si chiama Passaparola e che raccoglie scrittori italiani che decidono di parlare di sé a partire da un classico, una lettura che ha costituito un fondamento della propria vita» - Grazie

Maria e Andrea sono due poveri cristi che vivono in un paesino del centro Italia. Lei lavora come cameriera nel bar della piazza, e Lui è un tuttofare nel negozio del cugino. Maria non è bella e Andrea non è aitante. Non che gli altri – perdigiorno, casalinghe, giovanotti e beghine – lo siano, ma di certo non appaiono così disgraziati come i due protagonisti. Tuttavia, improvvisamente, Maria si accorge che Andrea è il contrario di ciò che sembra. Andrea è Dio. Anzi è un dio di cui per ora lei è l’unica seguace, ma sa che prima o poi se ne renderà conto il mondo intero. Nel paesino, intanto, il legame tra i due desta dapprima sfottò, e poi invidia, perché sia Maria che Andrea sono più sicuri e più belli. Barbara Alberti, partendo da La Madre Santa di Leopold von Sacher-Masoch – scrittore conosciuto soprattutto per aver dato il nome a una perversione sessuale – scrive un romanzo vorticoso che racconta le bassezze da cui nessuno è immune e la libertà che scaturisce dal dare e ricevere amore, e scrive un romanzo commovente e intimo, religioso e politico, in una lingua che canta e grida come tutti i dialetti italiani.

Commenti e Recensioni

Rispondi



(La tua email non sarà mostrata pubblicamente.)


Codice captcha

Fare clic sull’immagine per vedere un altro captcha.


'